Articoli

12° Convegno Compliance: le nuove sfide per la Funzione Conformità e la collaborazione con e tra le Autorità di Controllo

Siamo forse alla soglia di un nuovo "big ben" regolamentare che vede diversi attori coinvolti in prima fila con nuove importanti regole in arrivo in ambito finanziario, come la IV Direttiva Antiriciclaggio, MiFID II e MiFIR, Market Abuse Directive II. Si tratta di norme che riguardano tutti: imprese, cittadini, istituzioni, magistratura.

Un interessante percorso sulla conformità alle regole è stato delineato e affrontato in occasione del Convegno Compliance, giunto alla sua 12° edizione e organizzato dall'AICOM – Associazione Italiana Compliance, con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Comune di Roma, lo scorso 9 giugno presso l'Aula Magna del Dipartimento di Studi Aziendali dell'Università degli Studi Roma Tre.

Le prossime nuove normative europee in materia di antiriciclaggio e di lotta al finanziamento del terrorismo (IV Direttiva Antiriciclaggio), di servizi d'investimento (MiFID II, MiFIR e MAD II) definiscono un nuovo quadro di tutela dei mercati finanziari e necessitano di nuovi modi di collaborazione con e tra le Autorità di Controllo.
Sempre maggiore, infatti, è la connessione tra gli illeciti di riciclaggio, i reati corruttivi e gli illeciti societari; diviene sempre più importante poter disporre di nuovi strumenti per la prevenzione sia dei reati corruttivi e sia degli altri reati finanziari spesso tra loro collegati.

Su questi attuali temi e sulle loro interconnessioni si sono incentrate le relazioni di importanti esponenti delle Autorità di Controllo: Claudio Clemente, Direttore dell'UIF – Unità d'Informazione Finanziaria per l'Italia, di Nicoletta Parisi, Componente del Consiglio dell'ANAC – Autorità Nazionale Anticorruzione, di Flavio Bongiovanni, Responsabile ufficio Vigilanza Intermediari Rete e Consulenti Finanziari della CONSOB, e di Manuela Pedrotta, Sostituto Procuratore del Tribunale di Torino, sono state magistralmente coordinate da Andrea Bassi, Caposervizio de Il Messaggero.


E' seguito poi un interessante e stimolante dibattito al quale hanno partecipato qualificati esponenti di Associazioni di Categoria e del mondo delle professioni: Pasquale Basilicata, Direttore Generale dell'Università degli Studi Roma Tre, Margherita Bianchini, Vice Direttore Generale di Assonime, Roberto Chieppa, Segretario Generale dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Giuseppe La Sorda, Chief Compliance Officer di Intesa Sanpaolo, e Ilaria Baronti, Head of Compliance of Italy di BNP Paribas Group.

L'obiettivo dell'incontro è stato di fornire elementi di conoscenza e metodologie operative per i professionisti che si occupano di tali normative, poiché oggi i problemi sono incentrati sulla crescita del ruolo della Funzione Compliance e della conseguente necessità di strumenti che rendano effettivo il suo contributo.
D'altra parte la legalità non è fatta di compartimenti stagni e neppure lo è l'illegalità: confronto, condivisione, "best practice", costituiscono una necessità in un contesto nel quale le regole appaiono sempre più tra loro correlate e la lotta all'illegalità deve sempre più contare su efficaci forme di collaborazione.

Appuntamento al prossimo evento!


Programma del XII Convegno Compliance
Intervento di Claudio Clemente, Direttore dell'Unità di Informazione Finanziaria per l'Italia
Intervento di Manuela Pedrotta, Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Torino